Il nostro tutoraggio è strutturato come un doposcuola attivo per potenziare abilità, motivazione, strategie d’apprendimento.

Le attività si svolgono durante l’intero anno scolastico, da ottobre a maggio.

Il progetto prevede una attività individuale per l’ esecuzione di compiti-studio, che si svolge prevalentemente nella fascia pomeridiana.

Le attività di tutoraggio sono precedute da un colloquio con la famiglia e con il ragazzo, per capire le necessità in termini di frequenza  e di impegno.
La programmazione viene fatta successivamente sulla base dell’incontro, della lettura della diagnosi ed eventualmente dopo l’incontro con il neuropsichiatra/centro che ha rilasciato la diagnosi stessa.

Il primo passo di questo percorso di crescita è contrassegnato dall’incontro con gli insegnanti, per cercare una collaborazione  che miri al benessere del ragazzo e al recupero della propria autostima (quasi sempre molto bassa).

Dalla stretta collaborazione di tutte le parti nasce un progetto che miri alla completa autonomia del ragazzo nel maggior numero di materie possibili.
Le strategie e gli strumenti utilizzati sono sempre scelti sulla base delle preferenze e del background dello studente.
Niente viene sradicato.